Shopping Dubai

Shopping a Dubai

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 24 Giugno 2019

Fare shopping è una delle attività più diffuse e amate quando si è in vacanza.

Chi si reca in una città straniera, infatti, desidera portare a casa un ricordo materiale dell’esperienza vissuta: oggetti del genere permettono di imprimere bene nella mente i paesaggi, le persone, i profumi del luogo visitato.

Il souvenir di un paese esotico, tra l’altro, è un’ottima idea se si deve fare un regalo a una persona cara. Alcuni preferiscono i prodotti utili, magari un complemento d’arredo o un ingrediente per la cucina; altri, invece, optano per gli articoli decorativi, i soprammobili, i gioielli.

Durante le vacanze si comprano anche vestiti, pietanze tipiche della tradizione locale, accessori tecnologici e chi più ne ha più ne metta.

A Dubai esistono tantissime zone in cui dedicarsi agli acquisti. Non si parla solo dei classici centri commerciali e dei negozi che sorgono qua e là lungo le strade cittadine, ma anche dei souq, i folcloristici mercati con miriadi di bancarelle.

Dubai rappresenta una delle mete predilette di coloro che amano fare shopping e offre varie possibilità da questo punto di vista. Un vero e proprio paradiso dello shopping!

Conviene acquistare a Dubai?

La domanda potrebbe nascere spontanea, ma la risposta è chiara e immediata: a Dubai sono disponibili moltissimi prodotti a prezzi del tutto vantaggiosi.

Essi riguardano diverse categorie, dall’hi-tech all’oro, e contribuiscono alla fama della città come capitale dello shopping.

Numerosi turisti scelgono di comprare determinati articoli qui piuttosto che in patria, proprio perché i costi sono decisamente favorevoli senza che ciò si ripercuota sulla qualità.

Cosa è opportuno acquistare a Dubai?

Innanzitutto i dispositivi tecnologici. Con ciò si intendono sia i computer e i cellulari, sia le macchine fotografiche, le schede video e, in generale, una vasta gamma di accessori.

Parecchi negozi di questo tipo costituiscono autentici punti di riferimento per la vendita di prodotti di marchi prestigiosi, come Apple e Samsung.

Secondo i dati e le statistiche più recenti, un italiano che si procura un dispositivo tecnologico a Dubai va incontro a un risparmio del 20% circa.

A ottimi prezzi si offrono anche gli oggetti di lusso: oro, platino e altri metalli preziosi, diamanti, gemme, gioielli e così via.

Il valore è estremamente elevato e le cifre da pagare sono senza dubbio più basse di quelle dell’Italia. Lo stesso vale per una serie di articoli di artigianato, primi fra tutti i celebri tappeti arabi.

Una menzione particolare meritano gli orologi. Coloro che visitano Dubai possono ammirare un’ampia selezione di modelli, differenti per design, funzioni, colori e marca.

Nella maggior parte dei casi essi sono incredibilmente economici: il costo è spesso inferiore rispetto all’equivalente di diversi paesi europei.

Tutto ciò rende lo shopping a Dubai davvero conveniente. Naturalmente i negozi e i souq non propongono soltanto prodotti di questo genere, ma anche spezie, cibi, capi d’abbigliamento, oggetti ornamentali, complementi per la casa e molto altro.

Dove fare shopping a Dubai: le zone migliori

Come già sottolineato in precedenza, la città in questione è ricca di aree destinate agli acquisti.

Alcune di esse, come i souq, permettono di respirare a pieni polmoni l’atmosfera locale e di immergersi in un contesto popolare e brulicante di vita; altre, come i centri commerciali, sono lo specchio dell’anima più moderna della capitale.

Questi ultimi, tra l’altro, comprendono tanto i negozi quanto altri tipi di attrazioni, alberghi, acquari, punti di intrattenimento per i bambini. Simili edifici colpiscono per la loro versatilità, per il fascino pittoresco, per la bellezza delle strutture architettoniche.

Chi ama lo shopping avrà solo l’imbarazzo della scelta. I due quartieri storici situati ai lati del fiume Creek, Deira e Bur Dubai, sono entrambi perfetti per fare compere.

Lo stesso si può dire di una delle strade più incantevoli del luogo, la Sheikh Zayed Road, che si sviluppa parallelamente alla costa del Golfo Persico ed è attorniata da grattacieli.

Nel complesso, la zona residenziale di Jumeirah include numerosi centri commerciali. Di seguito, comunque, si effettua una panoramica dei migliori posti di Dubai in cui fare acquisti.

I souq

Souq di Dubai

Permeati da profumi esotici e da un accogliente e diffuso vociare, questi mercati rappresentano un vero e proprio tuffo nel passato di Dubai.

La città, un tempo, era una delle principali sedi dei ricchi commercianti arabi: ancora oggi questo lato della capitale è evidente a chi si reca nei vivaci souq di Bur Dubai e di Deira.

Qui si compra, si contratta, si chiedono informazioni, si scambiano due chiacchiere con gli abitanti. Si tratta di aree fondamentali ai fini dell’economia locale, in grado di offrire un interessante scorcio della vita quotidiana di Dubai.

Nel quartiere di Deira si trova il famoso Gold Souq, o souq dell’oro. Aggirarsi tra le sue bancarelle vuol dire poggiare lo sguardo su monili e pietre preziose di ogni tipo: i gioielli, le perle, gli smeraldi, i diamanti e l’oro combinano il proprio splendore in un quadro altamente suggestivo.

La brillantezza di questo mercato è un autentico piacere per la vista; in più, gli articoli messi a disposizione sono tutti di ottima qualità. La zona è sorvegliata, ragion per cui è possibile osservare e valutare la merce esposta in completa sicurezza.

Non molto lontano si trova lo Spice Souq, ovvero quello delle spezie. Esso costituisce uno dei maggiori simboli delle attività commerciali di Dubai ed è pieno di artisti della cucina che consigliano personalmente i prodotti.

Le erbe e le spezie fondono i propri odori e colori con un effetto finale straordinario: appena entrati si viene avvolti dalle fragranze di zafferano, curry, curcuma, chiodi di garofano, incenso.

Il mercato in oggetto fornisce tutto ciò che serve per insaporire le pietanze e consente di portare a casa un aspetto significativo di Dubai, ossia il suo profumo.

Il Bur Dubai Souq, come suggerisce il nome, sorge a ovest del Creek ed è conosciuto anche come Textile Souq. I negozi sono dominati da enormi rotoli di tessuti variopinti, dal cotone alle sete preziose, e propongono sia abiti tradizionali locali sia t-shirt e vestiti moderni.

Questo mercato è abbellito da lampade moresche che donano all’insieme un’atmosfera quasi magica.

Altri due souq importanti sono quello dei profumi e quello del pesce. Il primo è ad est del Gold Souq e stupisce per i suoi numerosi aromi, realizzabili anche sul momento; il secondo è invece a ovest del mercato dell’oro e permette di comprare specie ittiche di qualsiasi genere.

Molto particolare è il Souq Madinat Jumeirah, che comprende bancarelle di artigianato, ristoranti e le tipiche torri del vento.

I centri commerciali

Centri Commerciali A Dubai

L’aspetto dei centri commerciali di Dubai, ovviamente, è diverso da quello dei souq, ma non per questo meno affascinante. I due principali sono il Dubai Mall, collocato nella zona di Downtown Dubai, e il Mall of the Emirates lungo la Sheikh Zayed Road.

Il primo è il più grande del mondo e possiede circa 1.200 negozi: qui è possibile acquistare abiti, oro, accessori, dispositivi tecnologici, giocattoli, creme, soprammobili, tappeti e così via.

La struttura dispone di un enorme parcheggio e include il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa, nonché un acquario noto come Dubai Aquarium & Underwater Zoo.

I turisti, presso il Dubai Mall, possono ammirare le splendide fontane coreografiche, illuminate da 6.600 luci, e lo scheletro di un dinosauro rinvenuto nel Wyoming e risalente a più di 150 milioni di anni fa. In questo centro commerciale, in sintesi, vi sono attrazioni per tutti i gusti e per qualsiasi fascia d’età.

Altrettanto sensazionale è il Mall of the Emirates, ricco di shop di qualunque tipologia, compreso il primo Apple Store del Medio Oriente.

Un visitatore può scegliere dove mangiare tra ben 90 posti, guardare un film nella Vox Cinema, portare i propri bambini al Magic Planet, sciare sulla pista chiamata Ski Dubai.

In questo centro commerciale vi sono anche un supermercato Carrefour e un punto vendita Virgin: all’interno del Mall of the Emirates è impossibile non trovare ciò che serve.

La lista dei centri commerciali di Dubai non si ferma certo qui. Nell’area di Jumeirah ne sono stati edificati diversi: tra questi va ricordato il Mercato Shopping Mall, con boutique di abbigliamento, pasticcerie, librerie, negozi di elettronica e di idee regalo.

Poco distante sorge il The Beach, una zona commerciale a cielo aperto affacciata sulla spiaggia, le cui bancarelle sono piene di souvenir e i cui shop offrono vestiti e complementi di marchi illustri.

Meritano di essere nominati anche il Dubai Festival City Mall, sul fiume Creek, e l’Ibn Battuta Mall.

Quest’ultimo, situato nella parte meridionale della città, è diviso in sette sezioni, tante quante ne furono esplorate dall’omonimo avventuriero: vi è, ad esempio, quella incentrata sulla Cina imperiale, sulla Persia del XIV secolo, sull’Andalusia e sulla Tunisia.

Lo shopping in aeroporto

Shopping all'aeroporto di Dubai

Quello di Dubai è l’aeroporto più importante del Medio Oriente e uno dei principali al mondo ed è a sua volta colmo di negozi. I turisti possono procurarsi abiti, monili, dispositivi hi-tech e profumi presso il Dubai Duty Free, frazionato tra i tre terminal e aperto 24 ore su 24.

Al Terminal 1 è presente un punto vendita ufficiale di Burberry, prestigiosa casa di moda; al Terminal 2 vi è il Cell Nation FZE, rivenditore di prodotti Apple, Nokia e Samsung; al Terminal 3, infine, sono sempre disponibili articoli Armani, Chanel, Gucci, Bulgari e tanto altro.

Nel complesso, le categorie di forniture acquistabili nell’aeroporto di Dubai sono numerose e vanno dal vestiario ai gioielli, dagli orologi all’elettronica, il che consente un’ampia libertà di scelta.

Cosa comprare a Dubai?

Dalle informazioni finora riportate appare chiaro quanto sia semplice, durante un viaggio a Dubai, trovare ottima merce a prezzi vantaggiosi. Gli oggetti proposti sono estremamente vari e riguardano molteplici settori, primi fra tutti l’oro, le spezie e l’elettronica.

I visitatori possono comprare gioielli meravigliosi e di prima qualità, aromi in grado di valorizzare ogni pietanza, incenso e mirra.

Tipici di Dubai sono anche prodotti alimentari come il cioccolato e i datteri: il primo proviene da diverse zone del mondo e non può fare a meno di stupire per la propria bontà, i secondi sono offerti in confezioni artistiche e rappresentano un’eccellente idea regalo.

Davvero squisiti sono i datteri di Dubai ripieni di mandorle coperte di cioccolato, un’autentica specialità del luogo.

Presso i souq e i centri commerciali della capitale, inoltre, è possibile acquistare apparecchiature e attrezzi tecnologici di tutti i tipi, tra cui PC, macchine fotografiche, smartphone, accessori utili.

Parecchi negozi forniscono vestiti dal taglio elegante e realizzati con stoffe soffici e avvolgenti, concepiti per venire incontro a qualsiasi necessità. Molto apprezzata è la Pashmina, simile a una grande sciarpa di seta o di cashmere, decorata da incantevoli motivi ornamentali e disponibile in più colori.

Per non parlare dei tappeti artigianali, provenienti dall’Iran e dalla Persia, e dei profumi in grado di evocare l’atmosfera etnica della città.

Chi ama lo shopping dovrebbe recarsi a Dubai almeno una volta nella vita, per godere di un’esperienza unica e lasciarsi inebriare dalle fragranze, dalla lucentezza e dalla varietà dei prodotti locali. Questi ultimi sono studiati per soddisfare ogni esigenza, tanto dei turisti quanto dei residenti.

Il rimborso dell’IVA

Grazie a un provvedimento del 18 novembre 2018, coloro che fanno compere a Dubai potranno poi ottenere il rimborso dell’IVA.

L’iniziativa, promossa dalla Federal Tax Authority, è volta a incrementare il numero di visitatori di Dubai e, in generale, degli Emirati Arabi Uniti: bisogna, ovviamente, tenere da parte gli scontrini e dimostrare di aver speso almeno 250 dirham, una somma che corrisponde a circa 60 euro.

Il rimborso va chiesto entro i 90 giorni dall’acquisto e può avvenire sia in contanti sia tramite carta di credito. È indispensabile presentare il passaporto al momento del pagamento, in modo che i dati possano essere caricati in un apposito sistema.

Sono più di 4.000 i negozi che permettono il rimborso. Una simile decisione rende ancora più vantaggioso lo shopping a Dubai e accentua l’interesse verso una meta già di per sé molto suggestiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.