In primo piano
Home / Dubai cosa vedere / Cosa vedere a Dubai in un giorno
Dubai Museum
Il Dubai Museum è una tappa imperdibile per scoprire l'antica Dubai

Cosa vedere a Dubai in un giorno

Informazioni utili su Dubai

Periodo

I mesi migliori per visitare Dubai si estendono da novembre a marzo, quando le temperature sono accettabili. Chi viaggia a luglio ed agosto tenga presente che le massime possono raggiungere facilmente i 45°.

Comunicare

Uno dei pregi che rende Dubai una città internazionale consiste nel fatto che praticamente tutti, dai camerieri ai tassisti, parlano inglese, riducendo di molto i problemi di comunicazione. Se non si parla inglese è sempre una buona idea scrivere di volta in volta le varie destinazioni su bigliettini per darle ai tassisti, dato che esistono diverse località dal nome apparentemente simile.

Trasporti

Dubai ha due linee della metropolitana di recente costruzione (orari: 5:30 – 00:00, con chiusura all’1:00 ogni giovedì e venerdì), in grado di raggiungere le destinazioni più importanti. I taxi costano poco e possono risultare più economici della metro se si viaggia in gruppo. Una scelta interessante per chi vuole fare una rapida visita della città senza stancarsi troppo è il Big Bus, una catena di bus panoramici che permettono di scendere e risalire quando si vuole lungo la linea con un unico biglietto. I waterbus invece connettono i vari moli della città, e questa con le varie isole artificiali. Da alcuni moli inoltre partono anche navi turistiche che includono la cena a bordo.

Comportamento

Per quanto Dubai sia una realtà piuttosto liberale all’interno della penisola arabica, è consigliabile mantenere un atteggiamento adeguato. È proibito baciarsi o avere atteggiamenti intimi in pubblico, e gli uomini soli devono fare attenzione a non entrare in luoghi riservati per donne o famiglie, come alcuni scompartimenti della metropolitana o alcuni settori delle spiagge. È consentito consumare alcolici nei locali, ma è proibito farlo in luoghi pubblici. Si consiglia di seguire scrupolosamente le regole, in quanto le pene possono essere molto dure. Città moderna in continua espansione, Dubai vuole essere cuore pulsante dell’economia globalizzata, e stupire i suoi visitatori con imprese sempre più audaci: il grattacielo più alto del mondo, il mall più grande, le sue isole artificiali. Tuttavia Dubai non è solo shopping e lusso, chi vuole può rifugiarsi nel silenzio del deserto, fra gli aromi delle spezie nel suq, oppure stendersi semplicemente al sole nelle sue bianchissime spiagge.

Dubai in un giorno: mattina

Chi vuole comprendere com’era Dubai prima del boom petrolifero, può fare una visita al Dubai Museum (metro rossa, fermate Ghubaiba o Fahidi e poi seguire le indicazioni). Situato nella fortezza di al-Fahidi (l’edificio esistente più antico di Dubai, del 1787), il museo contiene un’interessante collezione di artigianato locale nonché numerosi diorami che rappresentano la vita tipica dell’epoca, con oggetti e vestiti originali. Nel costo dell’ingresso è inclusa anche la visita guidata. La fortezza dà il nome all’omonimo quartiere di al-Fahidi, il vero centro storico di Dubai.

Completamente restaurato, questo caratteristico quartiere arabo ospita café, ristoranti all’aria aperta, gallerie d’arte e negozi di lusso. Interessante poter visitare le antiche torri del vento.

Queste curiose torri rappresentano un ingegnoso sistema di raffreddamento delle case, e sono tipiche in tutto il Golfo Persico. L’aria catturata a 15-20 metri d’altezza viene convogliata verso delle vasche d’acqua all’interno, raffreddandole e contribuendo a tenere fresco l’ambiente interno.

A pochi passi da al-Fahidi c’è il Dubai Creek (linea verde, fermate da al-Ras fino a Creek). Si tratta di un braccio di mare che divide la città in due parti, su cui sorgeva l’antico centro cittadino.

Prendete un waterbus e spostatevi sul lato orientale, sbarcando al Dhow Wharf. I dhow sono barche tipiche dell’oceano Indiano, tuttora utilizzate per muovere le merci dal porto commerciale al suq, dando alla zona un ambiente caratteristico.

Di fronte al molo si estende il suq, mercato tipico di ogni paese arabo. Il suq è diviso in aree specializzate dove si può comprare ogni genere di prodotto. Entrando nei vicoli, dopo pochi metri si raggiunge lo Spice Suq. Decine e decine di negozietti saturano l’ambiente con l’odore di spezie che richiamano ad ogni momento i sapori d’Oriente. Lungo tutto il suq ci sono indicazioni per raggiungere la sua area più rinomata: il Gold Suq (metro verde fino a Baniyas Square e camminare per una decina di minuti). Il suo aspetto trasandato non deve lasciar ingannare, lungo la via principale infatti vi sono più di 300 orefici che offrono manufatti pregiati a prezzi molto competitivi. Interessante la possibilità di comprare gioielli in oro rosa e lilla. La contrattazione è sempre consigliata, inoltre chi paga in contanti può ottenere un ulteriore sconto. Vicino al Gold Suq c’è anche la zona dei cambiavalute, il luogo migliore per cambiare denaro in tutta Dubai. Chi vuole può fermarsi a mangiare in uno dei numerosi ristorantini: frequentati soprattutto dai locali, sono un luogo ideale dove si può apprezzare al meglio l’autentica cucina araba del Golfo spendendo pochissimo.

Guida in pdf

Continua la lettura della guida scaricandola gratuitamente in versione pdf.

Compila il modulo qui sotto.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggio a Dubai.it

Viaggio a Dubai