Ramadan a Dubai

Ramadan a Dubai

Il periodo più importante della religione islamica è il Ramadan, il mese in cui i musulmani digiunano dall’alba al tramonto, si dedicano alla preghiera, alla meditazione all’autocontrollo per celebrare il periodo in cui a Maometto “fu rivelato il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza”.

Quando è il Ramadan nel 2018

Negli Emirati Arabi Uniti l’inizio è previsto per il 16 maggio e la fine intorno al 14 giugno. Il mondo islamico segue il calendario lunare per cui, a differenza di quello gregoriano che è solare, la data non è la stessa tutti gli anni.

Come scritto la data è prevista, infatti dipenderà dall’osservazione lunare, comunque al massimo varia di uno o due giorni.

Andare a Dubai durante il Ramadan

Per gli adulti (eccetto le donne in cinta, con il ciclo, ecc…) è vietato mangiare, bere o fumare durante il giorno, in pubblico. Molti ristoranti rimangono chiusi, altri aprono ma con discrezione. I ristoranti degli alberghi solitamente continuano il loro normale servizio anche durante il giorno, così come è disponibile il servizio in camera.

Le food court dei grandi centri commerciali rimangono aperte anche durante il giorno, però vengono posti dei tendoni in modo che non si vedano dall’esterno.

Il consiglio è di evitare di mangiare in giro. I supermarket sono aperti, quindi è possibile acquistare cibo e bevande e consumarlo nella propria camera d’albergo.

Durante il mese del Ramadan è consigliato un vestiario più sobrio del solito. Le donne devono avere le ginocchia e le spalle coperte. Le spiagge pubbliche e le piscine degli hotel sono aperte.

La fine del Ramadan: Eid al Fitr

Nei giorni dell’Eid al Fitr, le scuole e gli uffici sono chiusi e in molti, fra studenti e lavoratori, che abitano lontano dalle loro famiglie fanno ritorno a casa; questo significa che treni, strade e autostrade sono generalmente più trafficati del solito ed è anche più difficile trovare alberghi ed hotel liberi.

Eid al Fitr è quindi una festa che i musulmani vivono in famiglia: i festeggiamenti incominciano di prima mattina con la preghiera di gruppo in moschea e, successivamente con la visita a parenti ed amici per portare gli auguri; per pranzo consumano banchetti piuttosto abbondanti in cui non mancano piatti tipici come il cous cous e il takbir.


Fra le caratteristiche di Eid c’è quella di riconciliare le astiosità che dividono e quella di donare del denaro ai bisognosi o alle associazioni di beneficenza per adempiere a uno dei cinque pilastri dell’Islam, quello dell’obbligo di fare l’elemosina ai poveri (raccolta della zakat). A Dubai i festeggiamenti durano 2 giorni.

Per i turisti, Eid al Fitr vuol dire una ricca proposta di eventi che vengono organizzati per l’occasione, a partire dagli spettacoli teatrali fino a quelli del circo; quale capitale dello shopping, i mall di Dubai propongono numerosi sconti e promozioni speciali.

Oltre allo shopping, uno dei migliori eventi è sicuramente lo spettacolo di fuochi d’artificio – Eid Fireworks – che viene ripetuto per le 3 sere dei festeggiamenti, at THE BEACH.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
            

I tour imperdibili

1 commento su “Ramadan a Dubai”

  1. Sono molto contento e felice avere visitato questo stupendo paese …..Un orgoglio per tutti arabi del mondo, ma sono sicuro che ritornerò ….!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.