In primo piano
Home / Racconti di viaggio / I consigli di Marcello
Marcello Sergio di Viaggi con Ricordi

I consigli di Marcello

Marcello Sergio oltre a essere appassionato di viaggi ama anche la fotografia e infatti sul suo blog Viaggi con Ricordi ogni racconto è accompagnato da scatti suggestivi che meglio descrivono i luoghi che ha visitato. Oggi ci parla della sua esperienza di viaggio a Dubai.

Il tuo blog mi sembra davvero molto ben curato. Qual è la tua ricetta per proporre contenuti interessanti per gli utenti?
Nel momento in cui si programma un viaggio, c’è l’entusiasmo di prepararsi per scoprire nuove realtà, vedere nuovi paesaggi, approfondire nuove culture. Lo scopo di un blog di viaggi deve essere quello di trasferire questo entusiasmo a chi legge, a chi è in procinto di partire. La scelta di abbinare i consigli di viaggio alla possibilità di vedere, attraverso le foto, i posti in cui si andrà, è proprio quella di rendere queste emozioni le più vive possibili. Spesso poi il viaggiatore è alla ricerca di rapidi spunti per poter visitare in pochi giorni una città. Ecco allora i consigli per “vedere e fare” almeno 10 cose interessanti. Una breve guida rapida e gratuita per gli appassionati di viaggi!

Sei una di quelle persone che prima di partire organizza tutto oppure preferisci andare all’avventura?
L’idea è quella di programmare in anticipo il viaggio, cercando di pianificare tutto il più possibile, molto spesso anche con un occhio al portafoglio, soprattutto per il costo dei voli aerei. In alcuni Paesi, dove occorrono visti e procedure per l’ingresso, è opportuno prenotare in anticipo. Certo, se poi si vuole fare un viaggio di piacere, magari facendo una sorpresa al proprio partner oppure si vuole partire all’improvviso, allora si può anche “andare all’avventura”!

Tra i tuoi tanti viaggi hai fatto tappa a Dubai, cosa ti è piaciuto particolarmente di questa città?
Dubai è la città del futuro, della modernità e della continua evoluzione. Un cantiere a cielo aperto perché si trasforma in continuazione con la creazione di poli di attrazione turistica.
La possibilità di andare al mare la mattina, magari recandosi al parco acquatico per divertirsi con i giochi d’acqua, e dopo un buon pasto a base di frutta e dolci tipici poter fare una sciata su una vera e propria pista con la neve, penso sia il massimo del divertimento. Ricalcando uno stile tipicamente americano, tipo Las Vegas, lo spettacolo di suoni, luci e giochi d’acqua sotto il Burj Khalifa penso sia di sicuro effetto per una piacevole serata a Dubai.

Burj Al Arab
Burj Al Arab

C’è invece un aspetto di Dubai che ti ha deluso? Se si, ti va di spiegarci il motivo?
Ho trovato una perfetta organizzazione nei trasporti, soprattutto in taxi con costi molto accessibili, la modernità, la grandezza e la pulizia dei centri commerciali, la cortesia nei confronti dei turisti, per cui direi che non ci sono stati aspetti che mi hanno deluso.

Non puoi conoscere a fondo una città se non hai assaggiato la cucina locale, qual è la cosa più buona che hai mangiato a Dubai?
Dubai è ormai una città occidentalizzata, pur mantenendo salde le sue origini arabe. Si può trovare qualsiasi tipo di cibo specialmente nelle “street food” dei grandi centri commerciali. Quindi non c’è un piatto che posso ricordare di più rispetto ad altri. Però, se posso dare un consiglio a chi legge, direi di non perdere l’occasione di prendere un thè, prenotando con almeno un giorno di anticipo, al Burj Al ­Arab, il famoso hotel a 7 stelle a forma di vela. Il costo è accessibilissimo se si pensa che ci si trova nell’hotel più lussuoso e famoso del mondo. In più non prenderemo solo un thè, ma una vera e propria cenetta fatta di 7 gustosissime portate a base di tartine e dolcetti.
Gustare poi un enorme dattero denocciolato che viene offerto agli ospiti quando si esce dall’hotel è il massimo!

Che idea ti sei fatto dei suoi abitanti?
È una città multietnica, molti abitanti sono stranieri, soprattutto asiatici, cinesi e indiani, in particolare, che si trovano a Dubai per lavoro. In ogni caso, il sorriso e la cortesia sono elementi che si notano facilmente.

Stai già organizzando il tuo prossimo viaggio? Dove andrai?
Il prossimo “sogno” da raccontare sul mio blog, magari corredato da qualche bella foto, è quello di vedere l’aurora boreale in Islanda, un Paese in cui ancora non sono stato, ma sul quale ho sentito parlare di paesaggi fantastici.

  

About Carlo Galici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggio a Dubai.it

Viaggio a Dubai