In primo piano
Home / Dubai cosa vedere / World Trade Centre
Dubai World Trade Centre

World Trade Centre

Il World Trade Centre di Dubai è un complesso commerciale degli Emirati Arabi Uniti fatto costruire dallo sceicco Rashid bin Saeed Al Maktoum e situato presso la Trade Centre Roundabout, lungo Sheikh Zayed Raod.

Il complesso è costituito da una torre, realizzata alla fine degli anni Settanta, otto sale espositive, appartamenti residenziali e il Dubai International Convention Centre. La torre si sviluppa su ben 39 piani ed è alta 149 metri: la maggior parte dei locali è adibita a uso commerciale.

Al tempo in cui è stata realizzato, era la costruzione più alta non solo di Dubai, ma di tutti gli Emirati Arabi Uniti, oltre che il primo grattacielo di Sheikh Zayed Road. Tra gli uffici presenti ci sono quelli di MasterCard International, di Federal Express, di Johnson & Johnson, di General Motors, di Schlumberger, di Sony, di Mallet-Prevost, e di UOP LLC, oltre ai consolati degli Stati Uniti, della Turchia, della Svizzera, della Spagna, del Giappone e dell’Italia. L’edificio, tra l’altro, è rappresentato sulla banconota dei 100 dirham.

Vale la pena di ricordare che da qualche mese il Dubai World Trade Centre (spesso indicato con l’abbreviazione DWTC) è stato convertito dal sovrano di Dubai Mohammed bin Rashid al Maktoum in zona franca. Una zona franca che è sottoposta alle regole della World Trade Centre Authority, che ha il compito, tra l’altro, di gestire, sviluppare e stabilire i servizi amministrativi e le infrastrutture della free zone, approvare un piano generale per le zone interne all’edificio e individuare le attività commerciali. Non solo: tra le responsabilità dell’autorità ci sono anche la registrazione delle imprese, l’organizzazione dei vari lavori di costruzione e il loro sviluppo e la riscossione delle imposte di registrazione. Per altro, il World Trade Centre non è la sola zona franca di Dubai: tra le altre si ricordano il Dubai Multi Commodities Centre e il Dubai International Financial Centre.

Il Dubai World Trade Centre fin dalla sua nascita ha giocato un ruolo di grande rilevanza nella crescita del commercio internazionale non solo per gli Emirati Arabi Uniti, ma per tutto il Medio Oriente. Oggi è un epicentro per il turismo d’affari nella zona, grazie a un calendario di eventi molto ricco: sono più di 25mila i posti di lavoro creati dalla struttura, ma arrivano addirittura a 36mila tenendo conto dell’indotto determinato dalle diverse manifestazioni che si susseguono.

Eventi al World Trade Centre

Sono numerosi gli eventi che vengono ospitati dal Dubai World Trade Centre.
A gennaio, per esempio, si conclude il Carpet Oasis iniziato a dicembre, ma si svolgono anche le manifestazioni Al Faris, Sign and Graphic Imaging Middle East, Intersec Exhibition e Arab Health Exhibition & Congress.
A febbraio, invece, è la volta della Conferenza Dentale Internazionale, ma anche del Bride Show e della Gulfood Exhibition. Quest’ultimo è un appuntamento dedicato alla gastronomia e al cibo, in un’area espositiva di più di 120mila metri quadri. In programma da più di 25 anni, la Gulfood Exhibition propone più di 110 padiglioni internazionali: nel 2015 ha accolto più di 84mila visitatori provenienti da 120 Paesi.

Tornando al calendario degli eventi, a marzo si svolgono la Middle East Electricity Exhibition e lo Show Middle East (una kermesse dedicata alla logistica e ai trasporti, che è patrocinata dallo sceicco Mansour Bin Zayed Al Nahyan), mentre ad aprile i principali appuntamenti in agenda sono l’International Outdoor Design and Landscaping Show e lo Shopper Smart Living, una manifestazione che si presenta sia come esposizione delle ultime tendenze e delle ultime novità per i prodotti per la casa, sia come opportunità per i marchi e le aziende di fare in modo che i propri prodotti diventino sempre più avanzati dal punto di vista tecnologico.
Dopo l’Airport Show and Global Airports Leaders Forum e il Beauty World Middle East and Wellness & Spa Exhibition di maggio, a giugno tocca al Mobile Show e al Cards & Payments Middel East. A luglio c’è solo una manifestazione, il Ramadan Night Market.

Appartamento al WTC

Il core business dell’immobile è rappresentato dalla gestione degli eventi e delle esposizioni, ma anche l’aspetto residenziale viene tenuto in grande considerazione. Vengono messi a disposizione, infatti, appartamenti sia per soggiorni brevi che per soggiorni lunghi: in tutto ci sono quattro diversi tipi di soluzioni, alcune delle quali dotate di ben tre camere da letto. Insomma, che si decida di dormire per una sola notte o per diversi mesi di seguito, chiunque può vedere soddisfatte le proprie esigenze.

Gli appartamenti di maggior lusso sono i Deluxe con tre camere da letto, che includono sale da pranzo capaci di accogliere fino a sei persone e si caratterizzano per finestre molto ampie che permettono di osservare lo skyline della città. Due delle camere da letto comprendono letti matrimoniali, mentre la terza propone due letti singoli. La cucina è equipaggiata con tutto il necessario: tra i vari comfort presenti, si segnalano il forno a microonde, la tv satellitare, il forno elettrico, un televisore a schermo LCD, un frigorifero, una macchina per il caffè, il wifi a banda larga, un impianto dell’aria condizionata per regolare la temperatura come meglio si crede, una lavatrice e un’asse da stiro. Insomma, anche al Dubai World Trade Centre ci si può sentire a casa propria.

Come arrivare al Dubai World Trade Centre

Per arrivare al Dubai World Trade Centre si può sfruttare la linea ferroviaria automatizzata più lunga del mondo, che connette l’edificio con tutte le più importanti attrazioni turistiche del posto, inclusi i principali hotel, i centri commerciali, il centro della città, Burj Khalifa e le aree in cui si svolgono i souk e i mercati tradizionali. Giungendo in aereo si atterra all’Aeroporto Internazionale di Dubai, uno dei più frequentati dal punto di vista del traffico dei passeggeri, oltre che uno dei più lussuosi sul piano dei servizi messi a disposizione ed esteticamente. Chi viaggia in macchina, infine, può imboccare Sheikh Zayed Road, che rappresenta la principale via di accesso alla città; nel complesso, per altro, c’è un parcheggio su più piani molto ampio, che in grado di accogliere circa 5mila macchine. In alternativa, si possono sfruttare anche i mezzi di trasporto pubblici, con gli autobus e la metropolitana (c’è una fermata della metro proprio in corrispondenza dell’edificio).

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggio a Dubai.it

Viaggio a Dubai