La cucina degli Emirati Arabi

La cucina degli Emirati Arabi

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 5 febbraio 2018

I flussi turistici verso gli Emirati Arabi e Dubai in particolare hanno conosciuto negli ultimi anni una crescita esponenziale e una diversificazione per cui se un tempo tale splendida destinazione turistica era scelta da un turismo d’élite, oggi è aperta a un turismo più esteso tanto che l’aeroporto di Dubai è oggi uno degli hub principali al mondo con una posizione di spicco nell’ambito del turismo internazionale.

Una destinazione, gli Emirati Arabi, scelti non solo per il clima, per le coste e lo shopping, ma anche per conoscere una cultura diversa e originale, anzi piuttosto un mix di popoli e tradizioni artigianali, culturali e quindi gastronomiche. L’offerta è davvero ricca e non solo nelle metropoli, Dubai e Abu Dhabi, ma anche in altre mete turistiche emiratine meno note ma egualmente interessanti.

Gli argomenti di La cucina degli Emirati Arabi:

Le caratteristiche della cucina araba

La cucina degli Emirati Arabi è una cucina araba e riflette le influenze di questa cultura: è ricca di spezie (cardamomo, coriandolo, cumino, curcuma), non può fare a meno del cous cous preparato con carne, pesce, verdure e del favoloso, leggero e morbido pane arabo.

E così se avete programmato un viaggio nella moderna e cosmopolita Dubai, tra una visita al Burj Khalifa – l’edificio più alto del mondo – e un tour su un’Abra, taxi acquatico che attraversa il Creek – vediamo dove poter mangiare e immergerci nelle specialità culinarie del luogo per un vero e proprio tour del gusto!

Dove e cosa mangiare

Sultan’s Lounge: Palm Jumeirah

Al Sultan’s Lounge (Crescent Road Jumeirah Zabeel Saray Hotel), atmosfere da mille e una notte e un servizio impeccabile ed elegante. La cucina è aperta a pranzo e a cena ma l’ispirazione ottomana è perfetta anche per un tè pomeridiano. Dalle 14,30 alle 18,30 puoi regalarti una piacevole oasi di relax sorseggiando tè di Ceylon, Tè nero alla rosa, tè verde con dolci, pane e panini farciti, in meravigliose tazze dorate che ricordano quelle del sultano.

Tra atmosfere opulente, candelabri dorati e poltrone dai pregiati tessuti, è possibile degustare la zuppa del sultano, oppure la zuppa a base di lenticchie, cipolla e pane arabo. Prelibatissime anche le falafel, polpette di legumi (ceci o fave) speziate e fritte. E visto che dal Sultan’s Lounge non siete molto lontani da Palm Islands, è d’obbligo visitare una delle architetture moderne più originali e maestose: tre isole artificiali a forma di palme, che si stagliano nel Golfo Persico.

Dubai Fish Hut Restaurant: Bur Dubai

E dopo un tour di shopping al Karama Market tra negozietti di borsette e foulard e affari da piccolo suq, vi assale voglia di pesce? Al Dubai Fish Hut Restaurant (Street 8, Oud Metha, near Lamcy Plaza) vi verrà servito pesce freschissimo, grigliato o fritto con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

E se invece nel tuo viaggio negli Emirati Arabi toccherai la meravigliosa Abu Dhabi, lasciati ispirare dall’autentica atmosfera araba, lascia che la sabbia del deserto ti accarezzi le guance e preparati a vivere una città che ha da offrire l’inimmaginabile dal punto di vista architettonico e commerciale.

Come non rimanere estasiati dal parco acquatico, dalla Gran Moschea dello Sceicco Zayed e dalle meraviglie naturalistiche che offre questa città tra parchi naturali, oasi e zoo?

Al Dhafra: Abu Dhabi

Abu Dhabi offre una ricchezza di risorse al turista e tra esse anche specialità culinarie. Atmosfera arabeggiante per il ristorante Al Dhafra, localino tipico e caratteristico dove gustare crostacei e pesce fresco (d’altronde si trova proprio nella zona di Al Mina, vicino al mercato del pesce) o immergersi in buffet ricchi di specialità arabe: tabuleh, crema araba di ceci, bulgur. Il ristorante offre una panoramica vista delle Corniche, lungomare immenso da percorrere a piedi o in bici.

Cafè Arabia

E se una delle tappe di Abu Dhabi è il Mushrif Park, meta ideale per tutta lo svago e il relax di tutta la famiglia, allora si può fare tappa al Cafè Arabia che offre specialità tipiche della cucina araba. I menu sono stati creati con ventagli realizzati dalle donne del luogo utilizzando foglie secche di palme di dattero.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
            

I tour imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.