In primo piano
Home / Abu Dhabi / Isola di Saadiyat
Saadiyat Island
La spiaggia e il golf club dell'hotel St. Regis

Isola di Saadiyat

Ci aveva visto giusto il Wall Street Journal nel 2007 quando disse che l’isola di Saadiyat ad Abu Dhabi sarebbe stata una delle mete turistiche di grido dei successivi 10 anni: la dead line non è ancora arrivata, ma l’isola di fronte ad Abu Dhabi si sta conquistando giorno dopo giorno la fama di essere uno dei primari centri allo stesso tempo turistici e residenziali, culturali e d’intrattenimento a livello mondiale.

Posta a soli 500 metri dalla costa di Abu Dhabi (raggiungibile in 5 minuti in auto), l’isola della felicità (quello che letteralmente significa Saadiyat) è in parte ancora un cantiere, ma quello che ha già preso forma può predire sin da ora quali eccezionali sviluppi dovremo attenderci nei prossimi anni (si stima che i lavori si completeranno nel 2018) da questa isola.

La piccola isola, soli 27 kilometri quadrati di superficie, vanta un patrimonio naturalistico di primissimo livello che, nonostante i nuovi progetti, verrà preservato: la spiaggia è fine e bianca, il paesaggio incontaminato e le viste sono semplicemente eccezionali. Tutto ciò non può che rendere Saadiyat una delle più gettonate spiagge degli Emirati, complice anche un’offerta turistica di rara qualità che non ha intaccato la genuinità del paesaggio: fra i resort di lusso presenti, ci sono il St.Regis Saadiyat Island Resort e il Park Hyatt Abu, entrambi nei pressi del campo da golf Saadiyat Beach Golf Club, ben visibile dalle camere dell’hotel: il Saadiyat Beach Golf Club è il primo e suggestivo campo con 18 buche affacciato direttamente sul Golfo, progettato dal campione Gary Player. Pensato sia per giocatori amatoriali che per professionisti, il campo si compone di ostacoli spettacolari, come tre laghetti di acqua salata, le spiagge e dune artificiali, e – se ciò non bastasse – condisce l’esperienza di gioco con una vista straordinaria sull’oceano.

Fra le cose da fare a Saadiyat c’è sicuramente trascorrere una giornata al mare: la spiaggia pubblica Saadiyat Public Beach, situata fra Park Hyatt Abu Dhabi e St.Regis Abu Dhabi, al di la’ del nome offre tutte le comodità che desiderate ed anche una straordinaria genuinità del paesaggio, fatto di dune e vegetazione incontaminata.
Se preferite qualcosa di ancora più ricercato, puntate sul Saadiyat Beach Club che vanta, fra le varie cose, la straordinaria piscina outdoor di 650 metri quadri, una spa con jacuzzi, animazione per bambini e un’eccezionale qualità dei ristoranti e dei bar presenti.

Dopo aver visitato Saadiyat Island e dopo averne scoperto i pregi, difficile non rimanerne folgorati e fantasticare di trasferirsi qui: per sognare a occhi aperti date un’occhiata all’offerta residenziale e non resisterete a immaginarvi una vita da nababbi al Residences at The St Regis Saadiyat Island Resort che propone ville che vanno dai 900 a oltre 1700 mq di superficie, giardini e piscina privata e vista su Saadiyat Beach e sul the Saadiyat Beach Golf Course.

Leggermente più piccole (dai 350 ai 1400 mq circa), ma non meno eleganti e raffinate sono le ville del Saadiyat Beach Villas mentre sono quasi 500 gli appartamenti presenti al Saadiyat Beach Residences, un complesso residenziale concepito per fare comunità e creare relazioni di vicinato, senza rinunciare a picchi di classe tipici di Saadiyat Island, come l’accesso a pochi passi al Saadiyat Beach Golf Club o al Saadiyat Beach….

Oltre che per il paesaggio da sogno, le atmosfere paradisiache e i bellissimi resort, potreste valutare l’idea di trasferirvi a Saadiyat Island per altri scopi: qui è sorto uno dei poli formativi d’eccellenza al mondo e se cercate la miglior educazione per i vostri figli siete nel posto giusto. Si inizia con i programmi educativi del Redwood Saadiyat Nursery dove i programmi di insegnamento (secondo il metodo Montessori) comprendono inglese, francese e arabo per tutti e poi, a scelta, corsi di italiano e spagnolo, teatro e karate, cucina e yoga… Si continua con la Cranleigh School Abu Dhabi, una scuola elitaria che fornisce la miglior formazione ai ragazzi che crescono, focalizzandosi su musica, scienze, arte e sport di gruppo.
Infine, per gli studi superiori c’è l’università, in partnership con la New York University, concepita come un moderno e occidentale campus formativo.

Saadiyat Island
Come sarà Saadiyat Island a breve

Accanto agli studi scolastici, Saadiyat Island si sta specializzando nella cultura, anche in termini più generali: a breve dovrebbero concludersi i lavori di realizzazione di siti culturali di primaria importanza, come il Louvre Abu Dhabi, lo Zayed National Museum e il Guggenheim Abu Dhabi, facendo diventare Saadiyat Island uno dei poli principali al mondo dove domina il sapere.
Il Saadiyat Cultural Distict occuperà oltre 3 km quadrati e sarà un quartiere dedicato alle arti nella loro generalità: Jean Nouvel ha progettato il Louvre Abu Dhabi immaginando un grande souk, fatto di bancarelle e banchi espositivi, su quasi 10.000 mq dove esporre le opere d’arte più significative della storia dell’arte in una miscellanea di scuole da tutto il mondo.
Il Guggheneim Abu Dhabi, progettato da Frank Gehry su una superficie di 18.000 mq, avrà una struttura ispirata alle torri del vento e accoglierà opere d’arte moderna e contemporanea, da tutto il mondo (dal 1960 a oggi).
Lo studio Foster, invece, si è occupato della progettazione del Zayed National Museum, il primo museo nazionale degli Emirati (ancora in costruzione), incentrato sulla figura del “padre della nazione”, Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, sulla cultura e sulla storia del paese; sempre a firma dell’architetto Foster è il bel padiglione a forma di duna del deserto che, dall’Expo di Shangai del 2010, è strato trasferito qui e oggi ospita numerosi eventi. È già realtà anche il Manarat Al Saadiyat che, su 15.000 mq, presenta la storia e i futuri sviluppi dell’isola e mostre d’arte.
Oltre a tutti questi posti culturali, il Saadiyat Cultural Distict ospita anche numerosi negozi e hotel: istruirsi e imparare deve essere un piacere e, se un po’ di shopping e locali alla moda possono contribuire a questo nobile scopo, perché non approfittarne?

Ovviamente, lo shopping e il buon mangiare non è appannaggio esclusivo del District: ovunque a Saadiyat Island potete trovare negozi dove acquistare e locali dove mangiare, ma una selezione davvero raffinata la potete trovare alla Collection, un’area di 6000 mq inclusa nel The St. Regis Saadiyat Island Resort, dove vi aspettano più di 25 fra negozi e ristoranti, fra supermercati e negozi per il lusso più raffinato (come Rivoli Arcades o Yas Royal).

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggio a Dubai.it

Viaggio a Dubai