In primo piano
Home / Informazioni utili Dubai / Sistema Sanitario Dubai
Sanità a Dubai
L'American Hospital a Dubai

Sistema Sanitario Dubai

È sempre più in crescita il numero di turisti italiani che sceglie come meta delle proprie vacanze la cosmopolita Dubai, città dalle mille risorse turistiche, che offre servizi di intrattenimento, ricezione e ristorazione di qualità, ma soprattutto la possibilità di entrare in contatto con la suggestiva e affascinante cultura araba.

Per molti la vacanza a Dubai sarà indimenticabile occasione per soggiornare in hotel di lusso o per avventurarsi nel deserto e per entrare in contatto con
culture orientali così diverse dalla nostra ma proprio per questo ricche, attraenti e affascinanti.

Purtroppo quando si va in vacanza, bisogna però mettere in conto che possa occorrerci un problema di salute che, seppur lieve, deve essere adeguatamente trattato. Per questo è importante conoscere il sistema sanitario del paese che ci ospiterà per le vacanze, per poter ottenere, in caso di bisogno, l’assistenza sanitaria dovuta.

Le regole

I turisti italiani ed europei che si recano a Dubai per turismo non necessitano di un visto, per cui non sono obbligati a stipulare un’assicurazione sanitaria.

Il sistema ospedaliero di Dubai è molto efficiente. I nosocomi cittadini sono tecnologicamente avanzati e dispongono di macchinari, attrezzature e procedure gestionali moderne e innovative. Aperti 24 ore su 24 gli ospedali pubblici ricevono i pazienti in base all’ordine di arrivo. Essendo una città internazionale, le lingue parlate sono ovviamente l’arabo e l’inglese. Esiste anche un sistema di ospedali privati (come a esempio The American Hospital e il Dubai London Clinic) in cui si paga un prezzo per le prestazioni ma si riceve un servizio di qualità oltre ad attenzioni particolari come a esempio il fatto che le stanze sono singole e dotate di confort e non esistono restrizioni d’orario.

Qualora doveste avere bisogno di una prestazione medica, se non è troppo urgente potrete recarvi in ospedale con un taxi, il mezzo più veloce e affidabile in questa città. Molti medici effettuano visite a domicilio per i casi che non destano preoccupazioni. Per reperire un medico ci si può avvalere del General Medical Centre (www.gmcclinics.com) che offre una panoramica delle cliniche e dei servizi medici (si inserisce la prestazione richiesta (dermatologia, cardiologia, ginecologia, etc., col motore di ricerca si individua il professionista ad hoc e si contatta per un appuntamento).

Nel caso di un’emergenza più grave, il numero da chiamare per il servizio d’ambulanza è il 999. Dall’altro capo ci risponderà un operatore in arabo (ma questi ultimi sono stati formati anche per parlare in inglese con gli utenti) al quale fornire le informazioni idonee per identificare chi siamo, dove ci troviamo e cosa sia successo.

In caso di necessità di un dentista (non c’è cosa peggiore di un ascesso in vacanza!) basta consultare le guide telefoniche, le pagine gialle e in generale le guide per i turisti (nel caso abbiate stipulato un’assicurazione viaggio, conviene contattare la vostra compagnia). Di norma a Dubai i dentisti privati ricevono i pazienti dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, dal sabato al giovedì. Con riferimento alle tariffe, assistiamo a una omogeneizzazione (per cui i prezzi differiscono da studio a studio davvero di poco) dovuta alla forte concorrenza anche di odontoiatri stranieri (soprattutto pakistani) che operano da anni sul mercato dell’Emirato.

E se dovessimo aver bisogno di una medicina? A Dubai molti medicinali si comprano senza ricetta, anche quelli (come a esempio gli antibiotici) che in Italia riceviamo solo in cambio di prescrizione del medico. Su medicinali come tranquillanti e antidepressivi, il Ministero della Salute dell’Emirato ha effettuato un bel giro di vite, per cui non possono essere dispensati con leggerezza da parte delle farmacie che, in questo caso, richiedono ricetta e possibilmente anche una dichiarazione del medico curante. Le farmacie sono aperte di giorno, mentre per conoscere la farmacia di turno, basta consultare il quotidiano locale oppure chiamare il 04 22322323 per avere la lista delle farmacie aperte.

Un ultimo cenno alle vaccinazioni. Per soggiornare a Dubai non sono richieste vaccinazioni particolari, ma il buon senso suggerisce di provvedere a un’antitetanica (soprattutto in caso di trasferte avventurose nel deserto) e di mettere in atto tutte le precauzioni igieniche e di comportamento per evitare il contagio di epatiti e altre malattie trasmissibili.

  

About Carlo Galici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggio a Dubai.it

Viaggio a Dubai